Gli amici, tra paura e amore. Medea, il workshop

Una giornata per una scena. Decisiva. Quella in cui si confrontano le persone che amano Medea, l’amica Aretusa, il nuovo amore, Oistros, nel loro laboratorio, un mondo a parte ai margini di Corinto non solo per la sua localizzazione, ma anche e soprattutto per lo spirito di chi lo anima, e dei loro amici.

Un momento di un’improvvisazione

Ma la tensione è alle stelle, si è diffusa la peste, e con essa la maledizione che insegue Medea costruendo il mostro, ribaltando la verità dei fatti. Non è facile gestirla. Emergono le differenze anche tra gli affetti: le paure, il bisogno di essere prudenti, quello di nascondersi e quello di rischiare. Differenze messe alla prova da chi, più giovane, non ha dubbi sulla scelta da fare: combattere.

Sono i tanti e contradditori aspetti dei diversi caratteri, le tendenze di ciascuno, le diverse spinte. Che le improvvisazioni, utilizzando il vissuto, fanno emergere, spinte dalle tensioni e dall’emozione, con l’aiuto degli elementi di scena: cibi, stoviglie, materiali per la lavorazione delle sculture, e all’ambientazione: immersi nella natura, davanti alla casa-laboratorio dei due amici, tra un tavolo da lavoro e una tavola conviviale.

Oggetti di scena

Lo stridore tra il fuori e il dentro, tra la realtà esterna e la propria è palpabile. Come lo è quella fra i diversi punti di vista. Con una differenza: mentre fuori il mondo sembra frantumato e in disfacimento, all’interno, fra tensioni e difficoltà, la risposta che si delinea sarà determinante per tutti. Ne sono consapevoli, o la lucidità è offuscata dalla paura?

Un nuovo appuntamento aspetta il gruppo di amici, nel quale lo spessore dell’ambiente, il calore del gruppo e lo stridore con la realtà esterna dovranno emergere nel confronto con la forza della loro scelta di fronte agli urti esterni. Micidiali colpi di coda di un mostro morente, o le mille teste dell’Idra? E da cosa dipende?

Ci aspetta una notevole scommessa.

La galleria fotografica
Alcuni momenti delle improvvisazioni in video

CONDIVIDI

Follow by Email
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami