Attrice, autrice e regista teatrale, scrittrice e giornalista.

“Il paradiso delle signore”. Spazio Donna in scena

IMG-20200110-WA0001
Anna Maria Bruni

Non poteva che titolarsi così il reading per racconti dall’aldilà delle donne uccise per mano degli uomini amati. Sono alcuni dei testi con cui Serena Dandini ha saputo raccontare queste morti: con ironia, spavalderia, e persino rivendicando la dipendenza. Proprio un motivo cardine di questa trappola micidiale.

Ecco perché anche il titolo doveva portare con sé l’ironia della sorte, la stessa che accompagna il lavoro del laboratorio che dirigo a Spazio Donna, e che è stata il cemento straordinario della nostra coesione, del nostro affetto, della nostro cammino comune che sta per compiere il secondo anno.

Ripartiamo dopo le feste come di consueto, ma come di consueto scaldiamo i motori per preparare lo spettacolo di fine anno. E questa volta le nostre sette donne entrano nel vivo della sostanza del laboratorio: misurarsi con le altre per scoprire se stesse, rompendo il muro di ipocrisia che le rende nemiche alle altre per saltare al di là, e trovare la coesione necessaria per darsi la forza di diventare autonome. Un salto difficile dopo secoli di dipendenza, quell’apparente sicurezza che in realtà le tiene chiuse in gabbia. A volte una gabbia dorata, quindi ancor più difficile da lasciare, ma più spesso una gabbia di dolore. Ma paradossalmente anche questo è difficile da superare.

Perché anche questa è la trappola della sicurezza. Per quanto amara, è troppo spesso considerata però una certezza di fronte ad una realtà che non offre vie d’uscita. Un lavoro, una casa a prezzi accessibili, servizi per i bambini, costi abbordabili. Ma prima di tutto la prigione da rompere, per quel che riguarda le donne, è quella interiore; quella è la gabbia da cui evadere per mettere la parola fine ai femminicidi.

Per questo abbiamo scelto questi testi: per raccontare attraverso le parole e le vicende che hanno portato alla loro morte, le trappole della cultura patriarcale a cui tante donne non hanno saputo e non sanno ancora sottrarsi e che fanno degli uomini maschilisti assassini vittime dell’idea di possesso.

Ma queste donne non hanno alcuna intenzione di essere vittime.

 

SABATO 11 GENNAIO h 17,30

IL PARADISO DELLE SIGNORE

reading del laboratorio teatrale “L’altra di me”

SPAZIO DONNA SAN BASILIO

Via Antonio Provolo 24/26
(traversa di via del Casale di San Basilio)

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow me on Twitter
Ultimi eventi
Prossimi eventi